STUDIO DELLA PRODUZIONE DI CHARM ATTRAVERSO IL CANALE DI DECADIMENTO D 0 ->K3π Rosa Romita...

Click here to load reader

  • date post

    01-May-2015
  • Category

    Documents

  • view

    219
  • download

    5

Embed Size (px)

Transcript of STUDIO DELLA PRODUZIONE DI CHARM ATTRAVERSO IL CANALE DI DECADIMENTO D 0 ->K3π Rosa Romita...

  • Slide 1
  • STUDIO DELLA PRODUZIONE DI CHARM ATTRAVERSO IL CANALE DI DECADIMENTO D 0 ->K3 Rosa Romita Universit di Bari
  • Slide 2
  • SOMMARIO Motivazioni fisiche per lo studio del canale di decadimento D 0 ->K3 nelle interazioni p-p Statistica degli eventi di segnale e di fondo usati per lanalisi Strategia di analisi Due tipi di vertexer Risultati per PID perfetta Studio e risultati preliminari per PID realistica Conclusioni e sviluppi futuri
  • Slide 3
  • MOTIVAZIONI FISICHE Cross-check del canale D 0 K Utile per la comprensione degli errori sistematici Vantaggi e svantaggi rispetto al canale D K Branching ratios: D0 K : 3.83 % D0 K : 7.45 % risonante (K 0) : 6.4 % non risonante : 1.8 % migliore risoluzione sulla ricostruzione del vertice secondario fondo combinatorio elevato
  • Slide 4
  • MISURA DI STAR@RHIC IN d + Au, sNN=200GeV D 0 K D 0 K 0 Nucl-ex/0404029 v1 23 Apr 2004 Analisi simile a quella per D0 K , con laggiunta di candidate tali che 0.62 < M(+ -) < 0.86 GeV/c Tecnica dellevent mixing usata per la sottrazione del fondo
  • Slide 5
  • SIMULAZIONE Segnale: Generati sulla farm di Bari 175000 eventi con una coppia c-cbar per evento D 0 forzata a decadere nel canale di interesse ricostruzione completa corrispondono a ~10 7 eventi min bias Fondo: Generati 50000 eventi min bias sulla farm di Bari Analizzati 5*10 5 eventi della produzione PDC06 su CAF
  • Slide 6
  • Numero D 0 generate : 110000 risonanti (K): 93867 non risonanti : 16133 Numero D 0 generate con le 4 figlie in |y|
  • PID REALISTICA (STUDIO PRELIMINARE) E stata usata la Combined PID: 1.Sono usate le informazioni provenienti dai vari rivelatori : 2.In particolare, quando limpulso della traccia > 0.6 Gev/c si richiede che essa sia identificata almeno nel TOF r(i) = funzione di risposta C = concentrazione della specie
  • Slide 25
  • PID REALISTICA (STUDIO PRELIMINARE) 3.Le concentrazioni sono state calcolate in 5 bin dimpulso in base alle concentrazioni relative delle diverse specie, identificate dal MonteCarlo e k p P (GeV/c)
  • Slide 26
  • PID REALISTICA (STUDIO PRELIMINARE) 4.La traccia viene identificata secondo il criterio della probabilit massima. Per i K si ottiene: EFFICIENZA CONTAMINAZIONE SIGNAL
  • Slide 27
  • Ricostruendo i vertici con il metodo AliVertexerTracks e applicando gli stessi tagli descritti in precedenza, si ottiene: RISULATI CON PID REALISTICA
  • Slide 28
  • CONCLUSIONI E SVILUPPI FUTURI E stato analizzato un campione di segnale corrispondente a circa 10 7 eventi min bias Lanalisi stata portata avanti con due diversi metodi di ricostruzione dei vertici secondari Sono stati ottenuti risultati sia ipotizzando PID perfetta che PID realistica, dimostrando che possibile osservare la D in questo canale di decadimento Completare lanalisi con PID realistica e valutare le correzioni per accettanza e ricostruzione
  • Slide 29
  • Calcolo dellerrore sulla significance STRATEGIA DI ANALISI A partire dalla formula Significance= S/(S+B), si calcola lerrore sulla significance con la propagazione degli errori. Si possono usare le variabili indipendenti S= numero di eventi di segnale in un dato intervallo, T= S+B= numero di eventi totale in un dato intervallo. Gli errori sulle due variabili sono rispettivamente: S =S e T =T, da cui : Per un anno di presa dati, si stima: