Κα γάπησαν ο νθρωποι μ λλον τ σχότος τ φ ς.. e gli uomini vollero...

of 28 /28
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἂνθρωποι μᾶλλον τὸ σχότος ἢ τὸ φῶς .. e gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.. Leonardo Schirone Liceo Scientifico Cavour – Maturità 2010

Embed Size (px)

Transcript of Κα γάπησαν ο νθρωποι μ λλον τ σχότος τ φ ς.. e gli uomini vollero...

  • Slide 1
  • Slide 2
  • .. e gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.. Leonardo Schirone Liceo Scientifico Cavour Maturit 2010
  • Slide 3
  • "Questo sar il segno del patto che io faccio tra me e voi e tutti gli esseri viventi che sono con voi, per tutte le generazioni in perpetuo: io pongo il mio arco tra le nubi e servir di segno del patto tra me e la terra. La Sera Prima Del Diluvio - Turner L'arcobaleno sar nelle nubi e io, guardandolo, mi ricorder del patto perpetuo fra Dio e ogni essere vivente, di qualunque specie, che sulla terra. (Genesi 9, 12-16). Quando accumuler delle nubi sopra la terra e si vedr l'arcobaleno nelle nubi, allora io mi ricorder del patto tra me e voi e tutti gli esseri viventi di ogni specie e le acque non diventeranno pi un diluvio per distruggere ogni carne.
  • Slide 4
  • Arcobaleni Multipli Come si osservaMeccanismo Fisico Cos?
  • Slide 5
  • Come si osserva Non dubitare che la causa di questo fenomeno sia nel liquido (l'arcobaleno, infatti, non si forma se non quando nuvoloso), ma ricerchiamo in che modo avvenga. Certi affermano che ci sono alcune gocce che lasciano passare i raggi del sole e altre troppo compatte per lasciar filtrare la luce: perci, da quelle proviene il fulgore, da queste l'ombra, e cos dall'intersecarsi delle due trae origine l'arcobaleno, nel quale la parte che lascia entrare il sole risplende, quella che non lo ha lasciato passare e ha proiettato la sua ombra sull'area vicino piuttosto scura. Seneca - Naturales Quaestiones Liber I, 3, 3-5,11,12,13
  • Slide 6
  • Principio Fisico RiflessioneRifrazione Aria Acqua 3 1 2 = 1 2 Legge Snell-Descartes sin = sin nnnn 1313 3 1 Legge della Riflessione lindice di rifrazionen
  • Slide 7
  • Lunghezza donda lindice di rifrazione Dispersione n ha un valore variabile in relazione al mezzo n in uno stesso mezzo assume valori caratteristici per ogni lunghezza donda della luce (dispersione)
  • Slide 8
  • Slide 9
  • Seneca - Naturales Quaestiones - liber I, 3, 3- 5,11,12,13 [] Alcuni ritengono che l'arcobaleno si formi cos: in quella parte del cielo in cui gi piove, le singole gocce di pioggia, che cade, costituiscono ciascuna uno specchio, e ciascuna restituisce un'immagine del sole; ora molte, anzi innumerevoli immagini, scendendo precipitosamente, si confondono: perci l'arcobaleno prodotto dalla moltitudine confusa di immagini del sole.[]
  • Slide 10
  • Come vediamo la luce proveniente da diverse angolazioni Larcobaleno apparir in un angolo compreso tra 40 e 42 rispetto allosservatore
  • Slide 11
  • Larcobaleno unimmagine del sole riflessa nelle gocce dacqua e scomposta nei vari colori per effetto della rifrazione Conclusione:
  • Slide 12
  • E il secondo arcobaleno? La solita goccia.. La luce rimasta per formare il secondo arcobaleno molto tenue, per questo difficile scorgere arcobaleni multipli ad occhio nudo Il nuovo arcobaleno si trover tra i 50 e i 53 e avr i colori disposti nellordine inverso Come si volgon per tenera nube due archi paralelli e concolori, quando Iunone a sua ancella iube, 12 nascendo di quel d'entro quel di fori, a guisa del parlar di quella vaga ch'amor consunse come sol vapori, 15 e fanno qui la gente esser presaga, per lo patto che Dio con No puose, del mondo che gi mai pi non s'allaga: 18 (Dante Divina Commedia PD XII 10-18) Un attento spirito osservativo, sette secoli fa, incluse il fenomeno, descritto con unapprezzabile accuratezza, nellultima parte della sua opera. Dante in questo momento alla fine del suo viaggio.. Ne la profonda e chiara sussistenza 115 de lalto lume parvemi tre giri Di tre colori e duna contenenza e lun da laltro come iri da iri parea reflesso, e l terzo parea foco che quinci e quindi igualmente si spiri 120 (Dante Divina Commedia PD XXXIII 115-120)
  • Slide 13
  • Dante si trova qui, al cospetto di Dio Tuttavia, noto che il Sistema Solare non sia esattamente cos..
  • Slide 14
  • Slide 15
  • Slide 16
  • I Pianeti Terrestri
  • Slide 17
  • I Pianeti Gioviani Rifare Giove
  • Slide 18
  • Slide 19
  • Dinamismo Cosmico
  • Slide 20
  • Turner Lincendio alla Camera dei Lords
  • Slide 21
  • Slide 22
  • Slide 23
  • Forse s'avess'io l'ale Da volar su le nubi, E noverar le stelle ad una ad una, O come il tuono errar di giogo in giogo, Pi felice sarei, dolce mia greggia, Pi felice sarei, candida luna.
  • Slide 24
  • Shelley Ode to the West Wind 1
  • Slide 25
  • Slide 26
  • Slide 27
  • Slide 28
  • Slide 29
  • 1943 Ore 19:42 8 Settembre
  • Slide 30